Anche quest’anno Bargòn è al centro dell’attività  dei fratelli Bonfiglio che selezionano in vendemmia i migliori grappoli di  Vermentino Bosco ed Albarola da far passire all’aperto per fare lo Sciacchetrà.

Vermentino pronto da mettere a passire  e i fratelli che stendono i migliori grappoli che resteranno a passire dai 30 ai 40 giorni.

CONTATTARE

Premiazione a Milano per secondo anno consecutivo, ecco le belle foto di Sonia Santagostino. Per noi un onore ricevere il Premio quattro tralci per la riserva 2011 ed essere inseriti nella guida Vitae dell’AIS.

Un grazie a chi ci ha preceduto, la necessità di mantenere viva la cultura che ha saputo crearlo, fragile e preziosa.

Ecco le foto del evento:
Premio Vitae 2017Premio Vitae 2017Premio Vitae MIlanoPremio Vitae MIlanoPremio Vitae SciacchetraPremio Vitae Sciacchetra

CONTATTARE

 

Ci piace molto incontrare chi ci raggiunge tramite il sito, spesso  questo processo comporta una sorta di selezione, ci raggiunge chi è un/una, più spesso una coppia di viaggiatori/esploratori, curiosi ed aperti al nuovo: Per raggiungerci devono seguire le istruzioni scritte nel nostro sito www.terradibargon.com, compilare un modulo, orientarsi in un mondo nuovo e scarso di segnaletica che li possa aiutare. Sentiero, path possono risultare concetti assai vaghi.

Per Lora e Zach non è stato facile trovarci, in altri casi  è invece stato molto semplice. Poi, quando  inizia il contatto con il territorio,  una immersione totale nelle nelle vigne, dall’incontro nascono spesso profondi scambi fra il nostro racconto, le reazioni di chi ci visita ed anche molto altro. Scambi fra culture diverse che dialogano con curiosità,

IMG_9868-e1467211851297-300x225

 

Per esempio oggi abbiamo incontrato Lora e Zach, che arrivano da Newfound la parte più ad est del Canada, nell’isola a St John.

 

 

newfoundland

Poi ci siamo trasferiti in cantina. Durante la proiezione della sequenza di foto che illustra il ciclo di produzione dello Sciacchetrà, esclamo con disappunto che avrei una versione più aggiornata, peccato che l’ipad non si connetta con la TV.

E qui succede l’imprevedibile, Zac dice: mah… forse potrei provare, per il lavoro che faccio… detto fatto comincia a smanettare dolcemente e sblocca con semplicità l’impedimento  fra i due dispositivi!

Eccolo qui sotto che spiega a Roberto come far funzionare questo connubio, i due dispositivi, ci dice, devono stringersi la mano, altrimenti non si riconoscono in quato l’ipad è molto vecchio. Il sapere dell’esperienza antica del contadino si incontra con il know how di chi usa i media con naturalezza, non saprei come altrimenti descrivere la relazione di Zach con il problema che avevamo incontrato. Lo scambio è galvanizzante, un reciproco apprendimento.

IMG_9881

 

 

 

 

 

CONTATTARE